flag-itflag-en

Pubblicazioni

L'Accordo

Dopo due anni di attesa è finalmente arrivato l'accordo! Tutti cantano vittoria, molti si dicono delusi. Quello che è certo è che un necessario anzi fisiologico intervento di riordino è stato trasformato in battaglia politica a scapito dei più. Colpa anche degli addetti ai lavori che non sono intervenuti per tempo e non hanno saputo cogliere i primi segnali della querelle. Resta comunque un successo, dato che è stata rispettata una previsione di legge, in assenza della quale (o dietro il cui comodo scudo…) nulla è stato fatto. Ora almeno ci sono le basi per iniziare a rivedere l'assetto normativo del settore, magari migliorandolo e renderlo ove possibile più efficiente.

La conferenza unificata a sorpresa

A dar retta ai media, la scorsa settimana il Governo e i rappresentanti del territorio avrebbero raggiunto un accordo, seppure non siglato. La sottoscrizione, quella che darà ufficialità all'intesa STATO-REGIONI, dovrebbe arrivare a settembre. Questo tanto sudato accordo sembrerebbe essere il frutto di una precisa proposta del sottosegretario.

Le nuove indicazioni sull’antiriciclaggio nel comparto dei giochi

Il Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 90 relativo alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo e recante modifica delle direttive 2005/60/CE e 2006/70/CE, e attuazione del regolamento (UE) n. 2015/847, riscrive integralmente il decreto legislativo n. 231/2007 in tema di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, in attuazione della direttiva (UE) 2015/849 (c.d. IV Direttiva Antiriciclaggio), anche per gli operatori di gioco, modificando sostanzialmente gli artt. 52 e 53 del decreto del 2007.

Poker online, Sbordoni (avv. esperto di giochi) ad Agimeg: "Liquidità condivisa, dimostrazione che accordi interstatali sono raggiungibili"

"La liquidità condivisa per il poker online è sicuramente il raggiungimento di un ottimo successo, ma soprattutto non tanto per il fatto in se stesso, ma quanto perchè è la dimostrazione che accordi tra Stati, specie all’interno dell’Unione, su condizioni di concessione, ad esempio, standard tecnici, principi di gestione sul gioco online sono raggiungibili".

Fiat Lux

Breve commento sulla sentenza Tar Campania n. 1618/17

Un segnale importante arriva dal Tar Campania, sez. III, che con una recente sentenza n. 1618/17 del 9 giugno 2017 ha definito i limiti del potere sanzionatorio del regolamento del dicembre 2015 e della successiva ordinanza di aprile 2016 del Comune di Napoli sugli orari.

Le false verità

La discussione generale della Manovra Bis da parte della Camera dei Deputati è stata calendarizzata per i primi giorni di questa settimana. La settimana scorsa, per onore di cronaca, è stato approvato l’emendamento del Governo all’articolo 6 sulla riduzione delle slot machine e sulle sanzioni relative. Ecco i punti salienti della misura.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.Maggiori dettagli