flag-itflag-en

Pubblicazioni

La legge bilancio: il "sì" del senato

L’Aula del Senato ha votato la fiducia al governo sul disegno di legge di Bilancio 2018, che prevede disposizioni anche sui giochi, con 149 voti favorevoli e 93 contrari, sul testo scaturito dai lavori della quinta commissione e con alcune correzioni e integrazioni di carattere istituzionale e tecnico. Approvata la nota di variazione, a sua volta approvata dal consiglio dei ministri, l’ok definitivo è arrivato con 136 voti.

Il qualunquismo del caso Piemonte

La legge regionale del Piemonte n. 9/2016, a far data dal 20 novembre prossimo, ha imposto la rimozione di tutte le slot installate negli esercizi commerciali, tra cui le tabaccherie, ubicate in prossimità dei luoghi sensibili quali scuole, ospedali, luoghi di culto e centri di aggregazione in generale.

La discriminazione

È durato pochi giorni il connubio tra il marchio 1 XBet e la Lega calcio di serie A. Sul finire della scorsa settimana Interregional Sports Group (ISG), la società di intermediazione che aveva firmato il contratto con il bookmaker russo, ha comunicato a Infront e Lega di aver sospeso gli effetti dell'accordo valido all'estero, esclusa sembrerebbe solo l'Asia.

Le nuove gare del 18 settembre 2018

Il DDL relativo alla Legge di Bilancio per l'esercizio 2018 è in fase di approvazione.
Lo scorso 31 ottobre è iniziato l'iter parlamentare della Legge di Bilancio 2018. L’Atto del Senato "2960" è stato deferito alla Commissione Bilancio, le altre Commissioni avrebbero dovuto trasmettere i rapporti alla quinta Commissione sempre entro ieri. Nei giorni scorsi le Commissioni congiunte Bilancio di Senato e Camera hanno svolto una serie di audizioni preliminari all'esame del provvedimento. La quinta Commissione dovrebbe riferire all'Assemblea nel pomeriggio di martedì 21 novembre. Il calendario, qualora siano necessarie, prevede sedute uniche fino al 25 novembre.

Pulcinella con la cravatta

Il Comune di Napoli, con una nuova ordinanza sindacale n. 1 del 23 ottobre 2017 recante per oggetto "rimodulazione, in via sperimentale", della "Disciplina degli orari di apertura e chiusura delle sale giochi autorizzate di cui al Regolamento Sale da gioco e giochi leciti approvato con delibera consiliare n. 74 del 21/12/2015 di cui all'Ordinanza sindacale progr. n. 387 del 4/4/2016" vuole stupire.

I fondi dal settore dei giochi

Nel corso della scorsa settimana il settore dei giochi è stato in fermento per l'attesa dei provvedimenti che avrebbero dovuto – secondo l'intenzione di qualcuno – riorganizzare il mercato per gli anni a venire. Per ora nessun dato certo, in quanto sia il decreto fiscale (pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 16 ottobre 2017) che la bozza della Stabilità, il cui contenuto è stato reso noto lo scorso 19 ottobre, hanno fornito indicazioni solo di natura economica.

Il decreto fiscale 2018

Le prossime settimane sono quelle decisive per la programmazione, sotto il profilo finanziario, del 2018. Dovranno essere presentati due importanti documenti: il primo è il documento programmatico di bilancio, che si compone di una serie di tabelle e riassume gli obiettivi della successiva legge di bilancio ovvero il saldo di bilancio, la descrizione e la quantificazione delle misure contenute nella manovra, e le indicazioni su come tali misure diano seguito alle raccomandazioni formulate dalle istituzioni europee.

Stabilità 2018 - Previsioni

Si iniziano a leggere in questi giorni le prime indiscrezioni relative alla Legge di Stabilità 2018. La composizione della manovra non è ancora definitiva. Il disegno di legge dev’essere ancora discusso e approvato dal Consiglio dei ministri, che poi trasmetterà alla Commissione europea e al parlamento il Documento programmatico di bilancio.

La liquidità condivisa?

Il 6 luglio u.s. i Regolatori di gioco online francese, spagnolo, italiano e portoghese firmavano a Roma un accordo sulla condivisione della liquidità del poker in linea. Lo spirito dell’accordo era quello di rafforzare la cooperazione e lo scambio di informazioni tra le autorità, al fine di consentire la condivisione di denaro tra gli operatori autorizzati del poker online, combattere il mercato illegale e le frodi, garantire la tutela dei giocatori e il rispetto delle disposizioni in materia di antiriciclaggio. L’attuazione concreta del progetto sarebbe dipesa poi dal coordinamento dei requisiti regolamentari di ciascuna giurisdizione.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.Maggiori dettagli